Implosione

Annunci

Parola di spot VII

“Il prosciutto di Parma è parte di te”.
È fatto con carne umana.

“Per me la Pasqua è un piacere scioglievole”
Com’è cambiato il catechismo.

“Ogni volta che il galletto arriva in tavola, il lieto fine è assicurato”.
Non per il galletto.

Roba da ricchi

Se fu il Partito Radicale di Pannella e Bonino a intestarsi la battaglia per il divorzio e l’aborto in Italia, è perché il PCI dell’epoca la riteneva una battaglia perdente. E peggio, borghese.

Questa mentalità sopravvive ancora in qualcuno a sinistra che considera i diritti civili roba da ricchi.
In realtà, nella vita quotidiana, i diritti civili sono inscindibili dai diritti sociali.
Non c’è parità fra uomo e donna senza parità di salario. Non c’è vera marriage equality senza un Articolo 18 che blocchi i licenziamenti discriminatori di chi fa coming out.

È proprio quando la sinistra li abbandona, che i diritti civili diventano un privilegio che solo in pochi possono permettersi.

Nostra Signora delle Tenebre

A resistere meglio all’incendio di Notre-Dame sono state le strutture più antiche. Il rogo ha sfrondato la cattedrale dalle aggiunte recenti, il pinnacolo ottocentesco, le vetrate novecentesche, lasciando in piedi l’originario impianto medievale.

Agli opinionisti a caccia di analogie ammonitrici, oggi è sfuggita la più ovvia: non è l’Europa che sta andando in fumo, è l’Europa moderna.

Televendita

“Salvini, Salvini, vogliamo Salvini! Solo lui sa cacciare questa gente!” Invoca, appena inquadrata da La7, una delle borgatare di Casal Bruciato che hanno sfrattato una famiglia Rom. 
In studio si discute tranquillamente di negare per legge (razziale) il diritto alle case popolari ai Rom, il capro espiatorio della settimana.

La puntata si conclude col leghista Bitonci che promette il reddito di cittadinanza ai borgatari in rivolta “spontanea”.

Notizie scientifiche

Di Maio contrario alla castrazione chimica. S’è appena fidanzato.

Per la prima volta fotografato un buco nero. Salvini: in Italia non sbarca.

L’ex sindaco Ignazio Marino assolto dalle accuse di peculato. Ma è troppo tardi per recuperare Il Marziano. Gli è finito l’ossigeno.