The 100

Bilancio dei primi 100 giorni del governo Grilloverde: un migliaio di morti annegati nel Mediterraneo, e un decreto che aumenta il turnover, e reintroduce i voucher.
Ma ricapitoliamo le principali promesse con le quali i cazzari verdeoro avevano (separatamente) vinto le elezioni:

Abolizione della legge Fornero
Reintroduzione dell’articolo 18
Flat Tax
Reddito di cittadinanza
Pensione di cittadinanza
Asili nido gratis
Internet a banda larga gratis
Abolizione delle accise
Abolizione degli studi di settore, Redditometro e Spesometro
Legge anti-corruzione
Legge contro il conflitto di interessi
Ministero per le disabilità
Blocco di TAV e TAP
Rimpatrio immediato di 600 mila immigrati
Riconversione ecologica dell’Ilva.

Verrà il giorno in cui torturare profughi bloccandoli su una nave non basterà più per distrarre gli italiani dai disastri, e dalle promesse non mantenute. Per quel momento, Salvini e Di Maio hanno un Piano B:

Fase uno: Dare la colpa all’Europa.
Fase due: Darsi la colpa a vicenda
Fase tre: Far cadere il governo, e passare mano a un tecnico che faccia tutto il lavoro sporco, e si prenda lui tutta la colpa.
Fase quattro: Tornare a votare in primavera, e rivincere con le stesse promesse irrealizzabili, perché tanto gli italiani hanno la memoria d’un pesce rosso e l’intelligenza d’una spugna di mare.

Funzionerà di nuovo?

Annunci

7 thoughts on “The 100

  1. Tutto vero, tutto giusto, salvo che dare la colpa dei morti nel Mediterraneo al (finora) governicchio mi pare francamente immotivato e ingiusto.

  2. Solo per uno dei due. E questo dipenderà da chi sarà più bravo a dare la colpa all’altro, considerando però che per Di Maio è più facile perché c’è un’ampia fetta di popolazione che non voterebbe mai “esplicitamente” Salvini, pur appoggiandone tutte le politiche. Ecco perché Salvini tortura gli esseri umani (ed ora andrà peggio, perché la destabilizzazione della situazione libica ha tolto all’Italia i torturatori di terraferma che bloccano i migranti prima che partano).

  3. «gli italiani hanno la memoria d’un pesce rosso e l’intelligenza d’una spugna di mare.»
    Non sarà allora che, stando così le cose, i Salvini, i 5Stelle, i Renzi e il PD, i Berlusconi e via retrocedendo fino a LUI (quando c’era…) li (ci) rappresentino pienamente, e sia inutile cercare altri referenti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.