L’isola che non c’è

La Sicilia di Montalbano ovviamente non esiste.
Questo eden dove il cielo è sempre azzurro, le strade sono sempre deserte e pulitissime, la mafia è solo un’eco lontana, e gli assassini confessano educatamente al commissario, il quale benché onestissimo può permettersi una villa da miliardario, è reale quanto San Junipero.

3 pensieri su “L’isola che non c’è

  1. Ho letto in un’intervista che Camillero ha scelto volontariamente di escludere la mafia da Montalbano. L’errore non lo fa chi scrive dei gialli, che per tradizione sono un genere irrealistico, ambientati in Sicilia, ma chi ritiene di ricavare da quelle opere (che, per altro, nel vasto corpus di Camilleri sono quelle che più risentono di echi “letterari”, primo tra tutti Borges) delle informazioni sulla Sicilia “reale”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.