A riveder le stelle

re-silva8Nonostante la cancellazione improvvisa, o forse proprio grazie ad essa, Squadra Antimafia è riuscita a rimediare un finale perfetto. La serie in cui è nato Filippo De Silva non poteva che chiudersi con un suo trionfale e beffardo sguardo in macchina.

Seguire De Silva nella tana del Bianconiglio ha significato affrontare un’esperienza estrema che ancora mi mancava. Guardare una fiction italiana è un’avventura survivalista.
Il talento d’un Paolo Pierobon è raro quanto straordinario. Per il resto si viene sottoposti a dosi di cagneria così massicce da raggiungere terribili livelli di tossicità, molto superiori a quelli consentiti nel resto del mondo.
Supremo sprezzo del ridicolo, effetti e special-makeup da recita scolastica, e buchi di trama come immensi wormhole in grado di inghiottire intere galassie sono in definitiva orrori ben più sopportabili della sguaiata, tormentosa cagneria di certi interpreti, che tutto pervade aggiungendo veleno ai miasmi, come gas nervino in una fogna.

A questo punto del discorso ci starebbe un “però”, ma non c’è.
Non c’è nessun però, nessun motivo buono abbastanza per seguire una fiction italiana, per auto-infliggersi questa tortura. L’unico è stato De Silva, e ho l’impressione che per un bel pezzo non ce ne sarà un altro. Solo De Silva è valso la pena di questa discesa agli inferi, visto che gli inferi sono il suo regno.

Non so bene perché l’arte drammatica, nel paese che fu di Mastroianni e Melato, sembri precipitata così in basso, ma sospetto che il sistematico privilegiare la presunta telegenia rispetto al talento nella scelta del cast stia favorendo una selezione dei peggiori, dei meno adatti all’ambiente. Le vie della raccomandazione tuttavia sono infinite.

Il dispiacere di perdere di vista Filippo De Silva quindi non è mitigato solo dall’enorme sollievo che il suo personaggio sia alla fine – seppure fortunosamente – riuscito a scampare all’orrido destino redentore toccato a Ben Linus (le serie USA non sono certo esenti da difetti, a volte anche esiziali. In questo caso Squadra Antimafia ha fatto meglio di Lost) .
Non dover più sopportare la cagneria delle unità cinofile che circondavano De Silva è la prima consolazione nel giorno del distacco.

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...