Dove nessuno era mai giunto prima

Star Trek Enterprise è un prodotto di propaganda dell’era Bush talmente brutto e spurio che la stessa Paramount ha sentito il bisogno di offrire al pubblico con l’ultimo episodio la possibilità di espellere la serie dalla timeline canonica di Star Trek, considerandola soltanto un’inaccurata ricostruzione olografica elaborata a cazzo di cane da Riker sul ponte ologrammi dell’Enterprise D.

Star Trek Enterprise deve però contendere il primato di serie sci-fi più brutta d’inizio millennio alla coetanea Andromeda. La premessa di Andromeda sarebbe interessante, quasi Asimoviana, ma la serie ne fa immediatamente carne di porco, rivelandosi uno sgangherato peplum in space di culturisti tamarri in domopak, patetici mostri di peluche, poppute principesse galattiche, sparatorie laser e sproloqui senza senso.

La principale caratteristica che hanno in comune le due serie, dopo l’impostazione fascistoide, è andare a puttane fin dall’inizio e non riprendersi mai, nonostante qualche rarissimo sprazzo di trama decente plagiato da altri (Star Trek TOS, la saga di Turtledove, quella di Simmons).

Per tutto quest’inverno le due serie sono andate in onda su Rai4 insieme a Stargate Atlantis, facendola sembrare un capolavoro al confronto. Poi le replice di Atlantis sono state sostituite da quelle delle ultime due stagioni del Doctor Who di Moffat, con le sue pippe vittoriane, e le sue parabole antiabortiste. E a sembrare un capolavoro al confronto adesso è Andromeda.

3 pensieri su “Dove nessuno era mai giunto prima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.