Respiro corto

Ha salvato Gallifrey, superato Trenzalore, ricevuto altre 12 nuove rigenerazioni, ed è circondato da Bond girls: perché proprio adesso il Dottore è diventato più depresso, asociale, e stronzo di prima? 
Perché Moffat lo preferisce così, proprio dopo averlo svuotato di tutto il bagaglio emotivo che avrebbe potuto dare un senso a questa sua ulteriore involuzione.
Il risultato – nonostante Capaldi – è un personaggio col quale è praticamente impossibile empatizzare.
Cosa della quale sembra persuaso persino lo stesso Moffat, se ha ritenuto necessario riesumare Eleven per convincere la povera Clara ad accettare Twelve, con un’imbarazzante ”telefonata di raccomandazione”.
Sarebbe impietoso il paragone col modo in cui Ten riusciva a riconquistare la fiducia di Rose in The Christmas Invasion, benché lo stesso Ten non mancasse di lati oscuri, come la sua ”destituzione” di Harriet Jones già dimostrava.

In definitiva, la cosa più whoviana di questa copia lavoro di Deep Breath che circola in rete è la fotografia in bianco e nero quasi priva di effetti speciali, l’unica a suggerire quell’atmosfera da Classic Who sempre promessa da Moffat, e mai realizzata.

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...