Faccia da Moffat

Lo script firmato Moffat di “Deep Breath”, primo episodio dell’imminente prossima stagione di Doctor Who, sembra purtroppo qualcosa che neanche il talento di Peter Capaldi possa salvare.
Oltre alla deludente caratterizzazione di Twelve, il nuovo Dottore, rivelatosi un Eleven-Sherlock invecchiato male, e alla riduzione di Clara a carne da macello per le peggiori gag da sitcom, la cosa più sgradevole è quest’ennesimo retcon peggiorativo:

Clara – I did not flirt with him.
Vastra – He flirted with you.
Clara – How?
Vastra – He looked young. Who do you think that was for?

L’idea è che il Dottore in realtà si sia per anni ”travestito” da giovane per piacere alle ragazzine. Un maldestro tentativo di Moffat di far passare il suo Twelve come il ”vero volto” del Dottore, declassando metà di quelli precedenti a semplici ”maschere”, che contraddice la premessa fondamentale della serie che tutte le facce del Dottore siano il suo vero volto nella stessa misura, e quel che è peggio, lo fa sembrare uno di quei vecchi maniaci che si nascondono dietro un avatar da cartone animato per agganciare le ragazzine.

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

8 commenti

  1. Anche se non ho letto lo script so di cosa di tratta perchè ho visto l’episodio. E dissento. Dissento totalmente. Per quando abbia capito (il mio inglese arriva fino a un certo punto), finalmente ci si schioda dalle precedenti situazioni legate ai “Dottori carini” (Tennant e Smith). Si torna all’antico, il Dottore di Capaldi sarà il migliore da anni, lo si intuisce già da questo episodio di passaggio. Se continua su questa falsariga questa stagione sarà memorabile, anche per chi ha superato i 15 anni. Era l’ora. Daje Moffat!

    Rispondi
    • Avrai già visto quest’episodio di Twelve, ma se credi davvero che Eleven fosse “carino”, non avevi mai visto NuWho prima: Eleven era una jena (ridens). E se credi davvero che il Dottore “antico”, cioè prima di NuWho, fosse sempre stato uno stronzo, non hai mai visto nemmeno Classic Who, in particolare Two, Five, o Eight. In sostanza, mi pare che tu ti limiti a ripetere pedissequamente quello che Moffat stesso ha detto di recente sull’argomento, e che è palesemente falso. Date le premesse, difficilmente questa stagione sarà ”memorabile”. E se sarà appena accettabile lo si dovrà solo al talento di Capaldi.

      Rispondi
      • Sono una Whovian antica (in tutti i sensi), lo seguo – per come si può in Italia – dagli anni ’80, e ho recuperato anche i Dottori precedenti. Hai proprio sbagliato su tutti fronti… compreso il giudizio su Moffat. Che resta un tuo giudizio.

  2. È un mio giudizio, ma non soltanto mio. La “luna di miele” con pubblico e critica è finita.

    Rispondi
  3. Che poi, adesso che ha salvato Gallifrey, superato Trenzalore, e ricevuto altre 12 nuove rigenerazioni, perché mai il Dottore dovrebbe diventare più depresso, asociale, e stronzo di prima? Quale sarebbe la sua scusa? È una forzatura senza senso.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...